giovedì 29 maggio 2008

L'ultima arrivata...

...si chiama... ... ...gnappa? pelleossa? noce? freccia? frida? peggy? mila?(Mila e Shiippoo due cuori nella pallavvoloooo suonava bene però...) lollipop? chupa? marìuola(marì per gli amici)? smarties???
Ancora non lo sappiamo, ma dal 19 maggio è entrata in casa una scorfanetta bianca e nera che ha subito cercato di sleccazzare Shippo, il quale per ringraziarla l'ha graffiata nell'occhio lasciandole una palpebra lesa...è stato il suo felino benvenuto...

domenica 11 maggio 2008

Cara Primi ti scrivo...

...così ti coccolo un pò...
Dammi la zampa...guardami negli occhi...e aiutami a smettere di piangerTi.

mercoledì 7 maggio 2008

Scripta manent...

...ma ancora per poco!
Ho appena letto dal sito del quotidiano Repubblica, che a qualcuno ogni tanto viene un'idea brillante per salvare il pianeta. Ogni tanto, perchè se davvero volessero fare qualcosa di concreto dovrebbero commerciare energia pulita, e smetterla di alzare il prezzo del petrolio...ma vabbè...di queste cose non ne so niente, magari è veramente tutto complicatissimo...
Leggevo dunque, che han inventato un tipo di carta che si cancella entro 24 ore...beh, bravi!!
Sai che casino?! Certo, dopo 24 ore la carta può essere riutilizzata più volte, riporto alcune parti dell'articolo che potete trovare per intero qui:

"In un divertente cartone animato degli anni Ottanta l'inventivo ispettore Gadget ( o un idiota, che io ricordi...ndMiri) riceveva dal capo messaggi cartacei che si autodistruggevano dopo cinque secondi dalla lettura lasciando nelle mani del detective solo un pugno di cenere. Senza arrivare a tanto e soprattutto con l'idea di trovare una soluzione ecologica allo spreco della carta da ufficio - si stima che ogni anno vengano stampate nel mondo circa 15.000 miliardi di pagine delle quali il 44,5% viene letto una sola volta e poi gettato (maledetti spreconi!!! > _< ) - la Xerox ha realizzato la prima carta cancellabile e riutilizzabile grazie a una stampante speciale. Un normale foglio bianco sul quale si può stampare qualsiasi contenuto che rimarrà impresso per le successive 24 ore e poi scomparirà gradatamente fino a far tornare la superficie nuovamente candida e pronta per essere riutilizzata fino a cento volte.(alle elementari si chiamava "inchiostro simpatico"...) A patto però che il foglio non venga scarabocchiato né stropicciato. Per salvare il pianeta dunque gli impiegati fannulloni dovranno smettere di fare disegnini sui documenti o realizzare aeroplanini volanti."(Ops!! Io non potrei più spargere i miei disegnini ovunque!!! Però vorrei proprio essere in un luogo di lavoro dove gli impiegati -notoriamente puerili- si tirano aereoplanini di carta, e giochino alla guerra in ufficio...vaaabbè!)
[...]Incuriosisce però cercare di capire come un foglio di carta possa auto-cancellarsi e alla Xerox c'è massimo riserbo sui materiali utilizzati per ottenere questo sorprendente risultato.
Di certo si sa che la carta intelligente è stata ricoperta da un composto chimico molecolare simile a quello utilizzato nelle lenti colorate, che si scuriscono o schiariscono a seconda della quantità di raggi ultravioletti che le colpiscono, capace di cambiare colore quando esposto a raggi Uv. A differenza delle lenti colorate però la carta cancellabile si cancella gradatamente impiegando dalle 16 alle 24 ore. Invece di usare inchiostro per produrre parole e diagrammi una speciale stampante scannerizza la carta trattata chimicamente con una specifica quantità di luce che reagisce e produce il testo, nelle successive ore il testo andrà a scomparire fino a cancellarsi completamente. Chi avrà bisogno di riutilizzare la carta prima delle 24 ore potrà passarla nella stampante speciale e con una quantità maggiore di luce il foglio sarà di nuovo immacolato, la stampante infatti non utilizza inchiostro e non ha bisogno di cartucce o ricambi. L'obiettivo della Xerox è quello di produrre una carta cancellabile che costa circa il doppio della carta normale ma che può essere utilizzata fino a cento volte. ("Mamma mamma ho comprato una risma di carta per stampare!" "Bravo figliolo, ed ora dammi il resto della cinquanta euro che t'ho dato stamattina..." "No mamma, mi devi tu dodicieuro e cinquanta..." *TUMP* "M...mamma?!")

Sinceramente non so fino a che punto possa essere utile tutto questo, prima che arrivi agli uffici italiani poi, vabbè, l'amazzonia sarà già disboscata...
Ma pensa se per errore stampi un documento importantissimo per chessò, un processo, sul foglio sbagliato e questo ti si cancella prima di andare in tribunale...
Sarei proprio curiosa di sperimentarla 'sta stampante però!!

giovedì 1 maggio 2008

Link Utili